12 borse di studio per giovani talentuosi nella moda: un’iniziativa promossa da Fondazione CR Firenze e Polimoda

12 borse di studio

45mila euro per ciascuna borsa, a copertura totale

3 anni è la durata

600 ore annue d’insegnamento

1mese e 10 giorni (entro il 3 settembre!) è il tempo a disposizione per presentare la domanda.

Questi sono i numeri importanti da tenere a mente se non hai più di 22 anni, sei residente nella Città Metropolitana e se vuoi intraprendere la carriera nella moda!

Davvero una bella iniziativa promossa da Fondazione CR Firenze e Polimoda per dare l’opportunità a 12 giovani talenti che non possono sostenere il costo di questo percorso formativo ma al contempo è anche un’opportunità per l’intero distretto produttivo sempre alla ricerca di profili specializzati..

Ciascuna borsa di studio, a copertura totale, ha un valore di 45 mila euro e permette di accedere a uno dei corsi post diploma di Polimoda per specializzarsi nel settore. Le domande devono essere presentate entro il 3 settembre.

Le borse di studio – 9 finanziate dalla Fondazione CR Firenze e 3 da Polimoda – sono valide per i corsi Undergraduate in “Fashion Marketing & Communications”, “Product Management”, “Fashion Technology” e “Leather Technology” che partiranno il prossimo ottobre. Quattro percorsi formativi che aprono opportunità professionali nell’industria della moda a livello regionale.

I corsi durano tre anni, per 600 ore annue d’insegnamento, e prevedono tutti uno stage al termine degli studi. Le lezioni sono tenute da docenti provenienti dal settore e sono previste guest lecture e workshop con ospiti internazionali e visite didattiche, viaggi studio e applied project in diretto contatto con le realtà dell’industria.

 Come hanno dichiarato il Direttore di Polimoda Danilo Venturi e il Direttore Generale di Fondazione CR Firenze Gabriele Gori durante la conferenza stampa del 19 luglio, svolta nella sede del Polimoda a Firenze:

La Fondazioneha affermato Gabriele Gori, Direttore Generale della Fondazione CR Firenzecrede fortemente nella necessità di sostenere il talento e il merito dei giovani, che non sempre hanno le possibilità economiche necessarie a specializzarsi in settori complessi e di difficile accesso come quello della moda. Queste borse di studio rappresentano un’opportunità concreta di formazione attraverso dei corsi prestigiosi e altamente professionalizzanti, che offrono successivamente una chance importante di inserimento nel mondo del lavoro. Ma questa è anche un’opportunità più in generale per tutto il nostro tessuto imprenditoriale del nostro distretto che ha bisogno di alte professionalità e di un ricambio generazionale che porti a casa nostra nuove energie, idee e competenze, affinché il nostro know how non venga disperso ma valorizzato a casa nostra”.

La formazione di qualità è sempre un investimento per il futuro dei giovaniha dichiarato il Direttore del Polimoda Danilo Venturie il nostro impegno è garantire la miglior preparazione professionale per l’inserimento nel mondo del lavoro, grazie a docenti selezionati tra i professionisti dell’industria, programmi di studio costantemente aggiornati sulla base delle esigenze del mercato, laboratori e strumentazioni all’avanguardia, visite didattiche e guest lecture con i più grandi esperti del settore. Opportunità che ogni anno Polimoda mette a disposizione dei migliori talenti e degli studenti più meritevoli grazie a progetti didattici e partnership con le aziende di moda e lusso e percorsi di formazione finanziati. OggiAggiungi un appuntamento per oggi, insieme a Fondazione CR Firenze, vogliamo creare una concreta opportunità per i giovani del territorio di Firenze, città che è parte integrante del DNA di Polimoda e cuore di un distretto produttivo vitale per il Made in Italy e per il sistema della moda mondiale.

Ricapitolando i requisiti sono:

giovani di età non superiore ai 22 anni

residenti nella Città metropolitana di Firenze

in possesso del diploma di scuola secondaria di secondo grado.

L’assegnazione delle borse di studio avverrà sulla base della presentazione del curriculum vitae e di un colloquio di orientamento.

A parità di merito tra più candidati, sarà data precedenza in graduatoria al candidato con attestazione ISEE appartenente alla prima fascia.

Per maggiori informazioni consultate il sito www.polimoda.it

 

 

#maxmaragram: la speciale capsule collection di Max Mara

Ci piace evidenziare i dettagli, scoprire le contaminazioni culturali nella moda o tra moda e arte … in questo caso vogliamo parlarvi di Max Mara

…ma più precisamente del logo! Rivisitato “ma sempre riconoscibile per le sue lettere dalle volute e riccioli elegantemente aggraziati”, prende il nome di #maxmaragram: interamente decorato con un originale motivo ottenuto con i caratteri usati da Max Mara negli anni ’50 e presentato alla Milano Fashion Week, al Palazzo del Senato.

 

 

 

 

 

Un “lettering” già presente in antiche epigrafi scoperte a Roma, risalenti a quasi 2000 anni fa; noto dall’inizio del XIX° secolo con il nome di “Tuscans”, entra nella storia Max Mara grazie all’artista-illustratore Erberto Carboni. Il grande maestro e pioniere della grafica italiana lo usa per il poster del 1958

Per l’occasione, è stata creata una speciale “capsule collection” di abiti, accessori e complementi in vendita negli store e sul sito Max Mara https://it.maxmara.com/# e di cui ti presentiamo alcune immagini!

Max Mara SS18 campaign – Cara Taylor shot by Steven Meisel

 

 

 

 

 

 

 

Marco e Davide: da start up di moda all’e-commerce

Care amiche, ecco altre curiosità dal brand Marco e Davide!

Ci avevano anticipato nella nostra ultima intervista https://bit.ly/2sOUG8S che avrebbero realizzato un e-commerce per valorizzare gli accessori e nel contempo rendere protagonisti i loro clienti… ebbene Marco e Davide hanno mantenuto la promessa!

 

 

 

 

 

In una breve intervista i due fratelli mi hanno spiegato che nel progettare questo e-commerce hanno voluto curare “molto la parte fotografica, rendendo visibili gli accessori con una descrizione del prodotto realizzato e con dei consigli su come abbinarlo”.

Oltre alle due sezioni relative alle cravatte e ai papillon, che hanno contraddistinto fin da subito questo marchio, è stata inserita una terza sezione denominata simply fashion al cui interno è possibile scoprire le ‘pochette’, i ‘lennoc’, le ‘opuntie’ e i ‘portachiavi’. Infine, la sezione news che ha soprattutto lo scopo di “rendere protagonisti i clienti”, di dare delle “pillole di buon gusto ed eleganza” a chi volesse seguire i consigli di Marco e Davide, o semplicemente per rimanere sempre aggiornati sulle ultime novità del marchio.

 

Ci potete raccontare i vostri ultimi sviluppi nella produzione? “Nel corso del tempo ci siamo accorti che i nostri accessori sono molto apprezzati nel wedding dove le commissioni su misura provengono su richiesta della sposa che, attenta ai dettagli, desidera abbinare l’accessorio dello sposo a quello dei testimoni e dei paggetti. E visto le diverse richieste di collaborazione ricevute da alcune Sale di ricevimento, nei prossimi mesi proveremo a stringere delle partnership con le migliori location(Marco e Davide).

 

Oltre al wedding, Marco e Davide sono contattati da aziende per realizzare degli accessori su misura per i propri dipendenti: in questi casi “incontriamo il cliente, ascoltiamo le sue esigenze e approfondiamo la storia dell’azienda. Tutto ciò viene interpretato elaborando il pattern da riportare sulla cravatta, sulla pochette, sul papillon o sul foulard” (Marco e Davide).

 

I punti cardini del brand rimangono la valorizzazione del Made in Italy attraverso una lavorazione sartoriale degli accessori e al contempo un’esperienza sensoriale per la fragranza del bergamotto che ogni accessorio porta con sé.

 

Bravi Marco e Davide! … e se vi siete persi come nasce questo brand, vi mettiamo il link al nostro primissimo articolo https://bit.ly/2h7D6bf mentre a questo link vai direttamente sul loro sito www.marcoedavide.com

 

 

 

 

Opera e Arte nelle luxury bags firmate Perichette

PERICHETTE è il brand di Lifestyle & Luxury Bag disegnato in Svizzera e prodotto in Italia, fondato nel 2015 da Peri Abushady, che ha unito il suo amore per l’Opera e per l’Arte con quello della Moda. Il nome del brand deriva dall’incrocio tra ‘pochette’ (borsa) e dal nome dell’ideatrice ‘Peri’. Un esempio di questo connubio? In occasione dello spettacolo della Carmen all’Arena di Verona, dopo l’ultima storica edizione di Franco Zeffirelli, Peri le ha dedicato una clutch che rispecchiasse le “donne ardite ed audaci”, realizzata con tessuti ricamati spagnoli e metalli placcati d’oro 24 carati.

 

 

 

Eleganza e raffinatezza descrivono al meglio le preziose creazioni di questo marchio! Ogni borsa Perichette infatti porta il nome di una dea, regina o diva dell’Opera. Peri interpreta il concetto di luxury bag sperimentando e rendendo ogni bags un pezzo unico.

Una collezione di edizioni limitate dalla forte e coerente personalità che propone 11 modelli; di queste ve ne presentiamo due:

“Die Marschallin Minaudière”, che prende il nome dalla Principessa Marie Theres conosciuta come Die Marschallin, personaggio principale dell’Opera “Der Rosenkavalier” di Richard Strauss, ha una forma unica con due scomparti: una parte superiore morbida con la chiusura caratteristica Perichette e una parte inferiore rigida divisa da una chiusura con chiavetta placcata oro 24 carati. E’ fatta in Jacquard con motivo di rose e raso nero.

 

 

 

Violetta prende il nome dalla Dama delle Camelie con un cuore grande, fascino e una bellezza che vuole vivere “sempre libera” nell’Opera di Giuseppe Verdi “La Traviata”. Puoi indossarla a mano come una pochette extralarge o al polso con la piccola maniglia. E’ realizzata in tessuto Gobelin con camelie viola, pelle italiana di vitello, oro e metalli placcati d’oro 24 carati, disponibile anche nel colore rosso.

 

 

 

 

Le creazioni Perichette sono realizzate nei laboratori italiani della Maison, dalle abili mani di sarti ed artigiani, evocando le sartorie teatrali dove prendono corpo gli spettacolari abiti di scena.

Perichette è un brand tutto da scoprire e se vuoi vedere anche gli altri 9 modelli della collezione ti suggerisco di consultare il loro sito www.perichette.com

 

Un evento da non perdere: James Ferragamo al POLIMODA

#FerragamoXPolimoda è l’hastag per seguire il grande evento organizzato e promosso da POLIMODA oggi, mercoledì 18 luglio, alle ore 15:00 presso la sede della pregiatissima scuola di moda, in Villa Favard a Firenze.

Danilo Venturi, Direttore di Polimoda, incontra James Ferragamo, Vicepresidente e Brand and Product Director per il Gruppo Salvatore Ferragamo, che sta guidando il marchio Ferragamo di fama mondiale, seguendo le orme del nonno – soprannominato il “calzolaio delle stars” -. A moderare sarà la giornalista Beatrice Campani.

Se non puoi essere presente all’evento, puoi seguire in diretta su streaming di Facebook alle 15.00 al link http://www.facebook.com/Polimoda Non perdete quest’occasione!

In attesa di questo dialogo a due, vi proponiamo una foto della Mostra “1927 Il ritorno in Italia” presso il Museo Ferragamo, al Palazzo Spini Feroni a Firenze, che si è svolta fino al 2 maggio 2018.

 

WAXMAX: marchio etico italiano, nato dalla contaminazione culturale con l’Africa

A Milano, in via Maroncelli, protagonista del Fuorisalone, si trova WAXMAX di Elena Vida: un connubio tra Italia e Africa, “design e tradizione, etica ed estetica, stile urbano e colori esplosivi” (www.waxmax.it)

WaxMax si compone di piccoli laboratori, cooperative e botteghe artigiane di lunga tradizione che vengono coinvolti per creare abiti, accessori e complementi d’arredo utilizzando l’African WAX Print Cotton (“tessuto africano”). E’ un tessuto in cotone stampato, di qualità superiore, la cui “origine risale all’epoca dell’arrivo dei primi Europei in Africa Occidentale. Di origine indonesiana, è realizzato con la medesima tecnica a cera impiegata per i batik”.

A Glamour 2.0 piace particolarmente WAXMAX per 3 motivi:

perché è in sintonia con il nostro blog, ovvero porre attenzione ai marchi impegnati nel design e nell’innovazione ma con uno sguardo all’etica e alla sostenibilità;

perché ci piacciono i messaggi che i tessuti Wax Print trasmettono con motivi, disegni e decori stampati, facendo diventare ogni collezione un pezzo unico, dalle forme pulite, rigorose e dai colori decisi;

perché WaxMax è “una storia al femminile, una contaminazione culturale”. La collaborazione con la Cooperativa Alice, che opera nelle carceri di Milano, rende questo progetto ancora più speciale!

Per la tua Estate porta con te una borsa WAXMAX per fare la differenza!

Eles Italia presenta la sua collezione di costumi interpretata da Marta Delogu

Colorata

Preziosa

Elegante

Sensuale

così si definisce la Beachwear Collection 2018 di Eles Italia, rigorosamente Made in Italy, fatti a mano da Silvia e Stefania Loriga.

Il bikini resta il protagonista di questa collezione originale e creativa, che esprime l’anima della Sardegna, attraverso pregiati ricami in cristalli, pietre semipreziose e Swarovski. Ad interpretare la Beachwear Collection 2018 di Eles Italia è la splendida Marta Delogu che condivide con Silvia e Stefania Loriga la passione per il mare di Sardegna ed apprezza i valori di artigianalità che identificano il brand.

Cara amica, per sentirti “sensuale, audace ma mai banale, elegante ma grintosa” scegli un bikini Eles Italia … e se vuoi conoscere meglio questo brand naviga sul loro sito https://www.elesitalia.com/

Credits: Ph. Andrea Masala – Model Marta Delogu

 

Separate Collection: the winner is Giunia Guerrera

Vi avevamo promesso nel nostro articolo di ieri che oggi avremmo svelato chi la Giuria ha premiato martedì 12 giugno al Separate Collection organizzato e promosso da “Polimoda”Giunia Guerrera (Italia) è la vincitrice tra i ventuno fashion designer emergenti che hanno sfilato con i loro otto modelli.

Separate Collection: la sfilata dei migliori talenti di Polimoda

In occasione di Pitti Uomo, a Firenze, martedì 12 giugno, presso la Manifattura Tabacchi hanno sfilato, davanti a una giuria di grandi nomi della moda, le creazioni di ventuno fashion designer frequentanti il Polimoda, la prima scuola di moda in Italia e tra le migliori al mondo. Sotto la direzione creativa del direttore di Polimoda Danilo Venturi, la sfilata “Separate Collection” era ispirata all’evoluzione del concetto di sustainable fashion e quindi a tutto ciò che richiama, appunto, la ‘raccolta differenziata’ con la scelta di materiali recuperati e rigenerati, che evocano concetti di impatto ambientale e sociale della moda, invitando i giovani designer a esprimere la propria identità.

“La sfilata conclude un anno di collaborazione con Sara Kozlowski, CFDA Director of Education and Professional Development, che è stata speciale mentor degli studenti di Fashion Design nello sviluppo di una propria identità creativa e professionale”. Dopo quattro anni di formazione al Polimoda, ventuno designer sono stati selezionati tra tutti i diplomandi in Fashion Design per presentare la propria collezione di otto outfit.

Flowers: La collezione giovane ed eclettica firmata Bellamì bags

“Passione, tradizione e innovazione” così Bellamì bags descrive la sua produzione artigianale, tutta Made in Italy. Una storia che si tramanda di generazione in generazione – e quindi la passione per il proprio lavoro – ma che è al passo coi tempi, in grado di innovarsi, grazie alla ricerca continua – tradizione e innovazione -.

Perché Bellamì è “unicamente tua”? Ogni bag è personalizzata e tu potrai rendere la tua Bellamì sempre perfetta per ogni tua occasione creando diverse combinazioni, smontando e rimontando con nuove patte, manici, tracolle ed altri accessori.

Carica di più...