La ricca collezione F/W firmata Progetto Quid

PROGETTO QUID è il brand di moda ‘etico’ e sostenibile’ che nasce dal recupero di scarti di tessuti di qualità provenienti da una rete di brand partner rigorosamente selezionati, che vengono successivamente rivisitati da giovani designer per la produzione di abiti e accessori. Il valore aggiunto è che il lavoro di produzione viene svolto per la maggior parte da donne che vivono in situazione svantaggiata, favorendo così il loro reinserimento lavorativo e sociale. Da qui, deriva il nome del brand “QUID”: breve, essenziale e concreto, capace di unire i valori di mercato con quelli sociali.

Il Grand Opening del Centro per l’Arte Contemporanea Luigi Pecci in 20 scatti

Il nuovo Centro per l’Arte Contemporanea Luigi Pecci a Prato è splendido! Non è solo mostra ma anche cinema, teatro, biblioteca, performances che potremo visitare fino a sera! Glamour 2.0 non si è lasciato sfuggire l’occasione di partecipare al Grand Opening sabato 15 ottobre: ecco alcuni scatti di opere che ci hanno particolarmente entusiasmato.

Federica Novelli: organic, vegan and hand made clothing

Vi abbiamo già presentato “La sartoria vagante” il progetto di Federica Novelli, la giovane stilista che ha dato vita ad una linea d’abbigliamento etico – biologico, dinamico e con una propria personalità, che si sta facendo strada con la sua voglia di creare, disegnare modelli, sempre prestando attenzione ai tessuti.

EMILIO CAVALLINI: LA FEMMINILITA’ IN UN COLLANT

Dagli anni ’70 EMILIO CAVALLINI è simbolo di “creatività e tecnologia per uno stile inconfondibile”.

Glamour 2.0 piace particolarmente questo marchio perché sa unire arte e moda “creando pezzi unici”, sempre al passo coi tempi e con la femminilità. Sappiamo quanto la donna sia sempre più multitasking: EMILIO CAVALLINI riesce a soddisfare le nostre esigenze di comfort utilizzando “i migliori filati in microfibre e fibre naturali come la lana merino, la viscosa ed il cashmere per un prodotto di assoluta qualità Made in Italy”.

Il Made in Italy protagonista a Fashion in Flair

Un’idea per il weekend ve la diamo noi di Glamour 2.0!

Infatti da venerdì 23 fino a domenica 25 settembre, in Toscana, a Lucca, nella pittoresca cornice di Villa Bottini, la residenza cinquecentesca nel centro storico, si svolgerà la quinta edizione di FASHION IN FLAIR, vetrina per eccellenza dell’alto artigianato ‘Made in Italy’, pensato e ideato da Ilaria Mari, con la professionalità e l’esperienza del team tutto al femminile de L’Evento e Spin Factory.

LONDON DESIGN FESTIVAL E I FINALISTI DELLA “EMERGING TALENT AWARD”

MADE.COM, la piattaforma lanciata nel 2010 nel Regno Unito dedicata agli appassionati di design, ci presenta i finalisti, di cui 3 italiani, al LONDON DESIGN FESTIVAL.

Giovedì 22 settembre, durante il “London Design Festival”, si terrà la proclamazione della Emerging Talent Award (ETA), il contest europeo creato da MADE.COM per lanciare ogni anno a new talent del design. Quest’anno a disputarsi la finale ci saranno 3 progetti italiani su 6 in gara. Il contest, lanciato ad aprile durante la Milan Design Week, è giunto quindi alla fase finale di votazione… anche tu puoi votare il tuo preferito! Il progetto vincitore sarà messo in produzione, e quindi in vendita, su MADE.COM, e chi vota sceglierà direttamente l’oggetto di design che più gli piace per la propria casa.

“La proclamazione del vincitore di ETA 2016 sarà per MADE.COM il punto culminante del ricco programma di anteprime, incontri e iniziative unconventional che l’e-store londinese del design democratico, a Soho, nel centro di Londra, ha messo a punto per celebrare il London Design Festival.
Per gli appassionati di design, le attività MADE.COM a London Design Festival saranno un’occasione per immergersi nel design del futuro e pensare il futuro del design esplorando il tema al centro di ETA 2016: il design per i piccoli spazi urbani”.

Ma chi sono i 6 finalisti di ETA 2016 e i loro progetti?

Scrittoio
Andrea Chiarelli, Studio Sedicigradi, Ferrara, Italia.
Scrittoio è un tavolo estendibile, adatto per scrivere, che in un attimo diventa un tavolo da condividere con gli amici. “Due tavoli in uno, con un semplice meccanismo per dividerli e una linea perfetta e definita con ogni uso”.

Yaunty
Claus Niephaus, Koln, Germania.
Sedie dinamiche ed essenziali per il lifestyle contemporaneo, che unisce flessibilità, comfort e stile. “Semplicità funzionale con un tocco di emozione”.

Drag and Drop
Saverio Incombenti, Milano, Italia.
E’ un mobile versatile che può abitare in qualsiasi luogo della casa, dove c’è la necessità di mettere in ordine. “Costituito da una cornice di legno dove sono collocate grandi tasche in stoffa. In alto sono posizionati quattro appendiabiti. Un design ideale per i piccoli spazi”.

D Stressed Mirror
James Wallace, The Curious Agency, Shrewsbury (UK).
E’ pensato per rappresentare la vita in due prospettive diverse: da una parte, la superficie chiara e liscia e, dall’altra, il vetro trattato e reso opaco che rende difficile riflettersi; “due momenti di vita raccolti in un oggetto di design”.

Cairn
Moon Kim e Tsewang Gensapa, KIMXGENSAPA, Carpi (MO), Italia.
Nell’antica Asia i cibi venivano cotti al vapore all’interno di contenitori collocati uno sull’altro, per risparmiare spazio. Cambia l’epoca e il luogo, ma non l’esigenza e il metodo adottato dal duo di designer: “versatile e maneggevole per contenere i piccoli oggetti che popolano la vita quotidiana di ciascuno”.

Rolling with the Light
Paul Alleyrat, Melun (FR).
“Una luce da interni che si può appendere al soffitto o mettere al suolo, o su un tavolo, o dovunque lo si desideri. L’idea è nata dal desiderio di una lampada a cui fosse possibile cambiare posto anche ogni giorno, senza pensieri”.

Vogue Fashion’s Night Out Milano: MAD Zone presenta ILLUSTRASHION

Cosa succede quando la moda incontra l’arte dell’illustrazione? Nasce una serata magica e piena di sorprese, con il tocco in più del lipstick makeup per tutte!

Illustrazione e moda, creatività e glamour al femminile si incontrano nel segno del talento per regalare sorrisi a tutte le appassionate di bellezza e stile: questo succede durante Vogue Fashion’s Night Out Milano martedì 20 settembre, dalle 19 alle 22.30, da MAD Zone in via Brera 2, il concept store dedicato ai nuovi nomi della moda, dell’arte e del design”.
Quattro donne, quattro artiste, quattro mondi si intrecciano per stupirci nella notte della moda; e sono, in ordine alfabetico:

PITTI FRAGRANZE: ESSENZE E LIFESTYLE

Pitti Fragranze si appresta a chiudere il sipario, ma se vi siete persi il Salone della profumeria più importante di Italia, a livello internazionale, noi di Glamour 2.0 vi diciamo quali marchi abbiamo scoperto, con le loro raffinate fragranze ed essenze. Tre giorni di full immersion alla ‘Stazione Leopolda’, alla ricerca del profumo che più rispecchia la propria personalità, il proprio stile di vita.

Carica di più...