La capsule collection Marina Rinaldi by Fausto Puglisi

Ha debuttato a Parigi, durante le giornata dedicate alla Haute Couture, con un cocktail negli spazi dello storico Hôtel d’Evreux, in Place Vendôme. la capsule collection dello stilista Fausto Puglisi per il brand Marina Rinaldi.

Fausto Puglisi rilegge l’eleganza curvy di Marina Rinaldi con:

scollature e spacchi decisi,

tinte forti abbinate a contrasto,

geometrie allover, 

pelle grintosa, tempestata di borchie.

E’ una capsule collection in cui primeggia la seduzione a tutto tondo quella che Fausto Puglisi ha creato per il brand del Gruppo Max Mara.

Il 2 luglio, attraverso un allestimento statico e un gioco di immagini proiettate sugli scaloni dell’edificio, la mini linea è stata presentata a VIP, operatori e stampa internazionale; all’evento era presente la influencer e top model americana Ashley Graham, affezionata ambassador di Marina Rinaldi e ‘volto’ del progetto Puglisi, che raccoglie al suo interno un’ulteriore declinazione in edizione limitata.

Il chiodo, simbolo dell’estetica di Puglisi, e rielaborato in una versione iper decorata appositamente per Marina Rinaldi, è stato protagonista di una vetrina dedicata all’interno degli store del brand in 13 fra le più importanti città del mondo (Milano, Roma, Firenze, Parigi, Londra, Monaco di Baviera, Madrid, Amsterdam, Bruxelles, Knokke, Mosca, New York, Los Angeles).

Nella nostra photogallery, ti mostriamo alcune foto scattate durante l’evento!

I segreti del successo dei profumi XERJOFF

Sabato 14 luglio Sergio Momo, fondatore della casa italiana di fragranze di ricerca haut de gamme XERJOFF, ha dato il benvenuto a oltre 400 ospiti in occasione della Xerjoff Royal Charity Polo Cup, prestigioso appuntamento del calendario social inglese, disputatasi nella tenuta privata di Lord Andrew Lloyd Webber Sydmonton Court Estate, Watership Down nei pressi di Newbury, nel Berkshire. Un ritorno, per XERJOFF, che da questa edizione e fino al 2020 incluso, supporterà in qualità di partner principale la manifestazione nata nel 2005. XERJOFF è presente oggi in 68 paesi in tutto il mondo e che proprio a Londra, nel 2014, ha inaugurato nel Salon de Parfum di Harrods, il primo flagship store. Oltre a Lord e Lady Lloyd Webber, tanti gli ospiti presenti all’evento tra cui Brian May dei Queen insieme alla moglie, l’attrice Anita Dobson, il Premio Oscar Jeremy Irons, la covergirl e socialite Sabrina Percy, il fotografo David Montgomery, l’attrice e produttrice statunitense Patricia Heaton, Phineas Page, Charlie Gilkes e l’attrice Johanna Thomas, mentre Finlay Kemp ha accompagnato con un lungo dj set l’evento. Ad aggiudicarsi la prima Xerjoff Royal Charity Polo Cup è stato il team Aston Martin, di cui faceva parte S.A.R. il Principe Harry, che ha battuto 4-2 la squadra Innerplace.

“Il polo concentra valori antichi che ritroviamo nel modo di creare e proporre le nostre fragranze, una sintesi di unicità e competenze, eleganza e cura dei dettagli sono gli elementi d’identità e di scambio in base ai quali percepiamo la vicinanza tra questi due universi” sostiene Sergio Momo.

L’evento è stata anche l’occasione per raccogliere fondi con un’asta benefica a sostegno di due enti patrocinati dal Principe Harry e dal Principe William: WellChild, impegnata nell’assistenza domiciliare a bambini gravemente malati, e MapAction, attiva nelle emergenze umanitarie internazionali. Il ricavato della giornata si è andato a sommare a quanto raccolto dalle attività benefiche promosse dai Principi dall’inizio di quest’anno, per un valore complessivo di oltre un milione di sterline.

A fare da sfondo a questa bella giornata, i profumi di lavanda, rosa e legni affumicati che definiscono il bouquet olfattivo di Alexandria II, una delle fragranze firmate Xerjoff omaggiata a tutti gli ospiti.

Mentre l’altra fragranza, Uden, dalle note esperidate, caffè e rum, ha ispirato le diverse portate.  Un appuntamento di rilievo internazionale per XERJOFF alla vigilia di un’importante evoluzione societaria: infatti il brand diventa XERJOFF GROUP SpA e al fianco di Sergio Momo, fondatore e direttore artistico, fa il suo ingresso come socio e Presidente del CdA Andrea Tessitore, avvocato e imprenditore torinese.

Ma chi è Sergio Momo? Sappiamo che è fondatore e direttore artistico, appassionato di arte (in particolare la Pop Art e la Street Art) e poi di auto e moto. L’interesse per il profumo nasce fin dalla sua fanciullezza: “Sono cresciuto in una famiglia che amava i profumi. Uno dei miei primi ricordi è quello della nonna, intenta a mostrarmi esclusivi flaconi di profumo Lanvin e Coty.” (Sergio Momo). Dopo aver completato gli studi presso l’Istituto Europeo di Design, Sergio Momo si è trasferito a Londra dove ha lavorato per vari studi di design e agenzie pubblicitarie. Al ritorno in Italia diviene Direttore creativo di Carre Noir Design International.

La decisione di trasformare la sua passione in un brand di nicchia si materializza nel 2005, anno in cui Sergio Momo si reca a Grasse, per frequentare corsi sulla creazione del profumo e sui fattori storici e culturali alla base della profumeria moderna nonché corsi di orientamento alla profumeria naturale e alla distillazione. Sulla base di queste nozioni nasce il marchio Xerjoff, che prende il nome dall’unione di “Joff” (il soprannome dato a Momo dalla nonna materna) e “Sir” il nickname aggiunto dai colleghi inglesi durante il periodo londinese. Con lui, in questo viaggio fantastico, un team composto da 20 professionisti del settore che sotto la sua direzione, lavorano sull’innovazione tecnologica della distillazione del naturale.

Il segreto dello stile Xerjoff?

la conoscenza della materia prima

le tecniche di estrazione e distillazione ad hoc.

Del portfolio Xerjoff fanno parte anche Casamorati e XJ1861, due eloquenti testimonianze olfattive del carattere italiano di concepire e realizzare il profumo. Non venendo mai meno all’attenzione per l’estetica, Sergio Momo affida la realizzazione dei flaconi delle diverse collezioni a famosi artigiani, esperti nella lavorazione dei più preziosi materiali, dal quarzo al vetro di Murano.

Nella nostro photogallery, alcune foto dell’evento con alcuni degli illustri ospiti!

Sergio Momo, Jeremy Irons (da sinistra a destra)

 

 

 

 

 

 

 

Sergio Momo, Patricia Heaton, David Hunt (da sinistra a destra)

 

 

 

 

 

 

 

Brian May, Sergio Momo, Anita Dobson (da sinistra a destra)

 

 

 

 

 

 

 

S.A.R. il Principe Harry, Sergio Momo

 

 

 

 

 

 

 

l’allestimento interno del marquee

12 borse di studio per giovani talentuosi nella moda: un’iniziativa promossa da Fondazione CR Firenze e Polimoda

12 borse di studio

45mila euro per ciascuna borsa, a copertura totale

3 anni è la durata

600 ore annue d’insegnamento

1mese e 10 giorni (entro il 3 settembre!) è il tempo a disposizione per presentare la domanda.

Questi sono i numeri importanti da tenere a mente se non hai più di 22 anni, sei residente nella Città Metropolitana e se vuoi intraprendere la carriera nella moda!

Davvero una bella iniziativa promossa da Fondazione CR Firenze e Polimoda per dare l’opportunità a 12 giovani talenti che non possono sostenere il costo di questo percorso formativo ma al contempo è anche un’opportunità per l’intero distretto produttivo sempre alla ricerca di profili specializzati..

Ciascuna borsa di studio, a copertura totale, ha un valore di 45 mila euro e permette di accedere a uno dei corsi post diploma di Polimoda per specializzarsi nel settore. Le domande devono essere presentate entro il 3 settembre.

Le borse di studio – 9 finanziate dalla Fondazione CR Firenze e 3 da Polimoda – sono valide per i corsi Undergraduate in “Fashion Marketing & Communications”, “Product Management”, “Fashion Technology” e “Leather Technology” che partiranno il prossimo ottobre. Quattro percorsi formativi che aprono opportunità professionali nell’industria della moda a livello regionale.

I corsi durano tre anni, per 600 ore annue d’insegnamento, e prevedono tutti uno stage al termine degli studi. Le lezioni sono tenute da docenti provenienti dal settore e sono previste guest lecture e workshop con ospiti internazionali e visite didattiche, viaggi studio e applied project in diretto contatto con le realtà dell’industria.

 Come hanno dichiarato il Direttore di Polimoda Danilo Venturi e il Direttore Generale di Fondazione CR Firenze Gabriele Gori durante la conferenza stampa del 19 luglio, svolta nella sede del Polimoda a Firenze:

La Fondazioneha affermato Gabriele Gori, Direttore Generale della Fondazione CR Firenzecrede fortemente nella necessità di sostenere il talento e il merito dei giovani, che non sempre hanno le possibilità economiche necessarie a specializzarsi in settori complessi e di difficile accesso come quello della moda. Queste borse di studio rappresentano un’opportunità concreta di formazione attraverso dei corsi prestigiosi e altamente professionalizzanti, che offrono successivamente una chance importante di inserimento nel mondo del lavoro. Ma questa è anche un’opportunità più in generale per tutto il nostro tessuto imprenditoriale del nostro distretto che ha bisogno di alte professionalità e di un ricambio generazionale che porti a casa nostra nuove energie, idee e competenze, affinché il nostro know how non venga disperso ma valorizzato a casa nostra”.

La formazione di qualità è sempre un investimento per il futuro dei giovaniha dichiarato il Direttore del Polimoda Danilo Venturie il nostro impegno è garantire la miglior preparazione professionale per l’inserimento nel mondo del lavoro, grazie a docenti selezionati tra i professionisti dell’industria, programmi di studio costantemente aggiornati sulla base delle esigenze del mercato, laboratori e strumentazioni all’avanguardia, visite didattiche e guest lecture con i più grandi esperti del settore. Opportunità che ogni anno Polimoda mette a disposizione dei migliori talenti e degli studenti più meritevoli grazie a progetti didattici e partnership con le aziende di moda e lusso e percorsi di formazione finanziati. OggiAggiungi un appuntamento per oggi, insieme a Fondazione CR Firenze, vogliamo creare una concreta opportunità per i giovani del territorio di Firenze, città che è parte integrante del DNA di Polimoda e cuore di un distretto produttivo vitale per il Made in Italy e per il sistema della moda mondiale.

Ricapitolando i requisiti sono:

giovani di età non superiore ai 22 anni

residenti nella Città metropolitana di Firenze

in possesso del diploma di scuola secondaria di secondo grado.

L’assegnazione delle borse di studio avverrà sulla base della presentazione del curriculum vitae e di un colloquio di orientamento.

A parità di merito tra più candidati, sarà data precedenza in graduatoria al candidato con attestazione ISEE appartenente alla prima fascia.

Per maggiori informazioni consultate il sito www.polimoda.it

 

 

Un evento da non perdere: James Ferragamo al POLIMODA

#FerragamoXPolimoda è l’hastag per seguire il grande evento organizzato e promosso da POLIMODA oggi, mercoledì 18 luglio, alle ore 15:00 presso la sede della pregiatissima scuola di moda, in Villa Favard a Firenze.

Danilo Venturi, Direttore di Polimoda, incontra James Ferragamo, Vicepresidente e Brand and Product Director per il Gruppo Salvatore Ferragamo, che sta guidando il marchio Ferragamo di fama mondiale, seguendo le orme del nonno – soprannominato il “calzolaio delle stars” -. A moderare sarà la giornalista Beatrice Campani.

Se non puoi essere presente all’evento, puoi seguire in diretta su streaming di Facebook alle 15.00 al link http://www.facebook.com/Polimoda Non perdete quest’occasione!

In attesa di questo dialogo a due, vi proponiamo una foto della Mostra “1927 Il ritorno in Italia” presso il Museo Ferragamo, al Palazzo Spini Feroni a Firenze, che si è svolta fino al 2 maggio 2018.

 

Il futuro della moda si colora di verde

Domenica 24 settembre 2017 presso il Teatro alla Scala di Milano si è tenuto l’evento più green e più fashion dell’anno : i Green Carpet Fashion Awards la prima cerimonia mondiale in onore del Made in Italy, ospitata dalla Camera Nazionale della Moda (CNMI), in collaborazione con Eco-Age, e con il sostegno del Ministero dello Sviluppo Economico.

Glamour 2.0 non poteva non essere interessato a un evento simile, considerata la sua attenzione verso la parte più eco del mondo della moda. Non è un caso che molte delle aziende e imprese che abbiamo seguito nei mesi e negli anni scorsi siano legate a un concetto di innovazione e sviluppo sostenibile .

Radicepura Garden Festival: sfilano i ‘giardini da indossare’ dell’atelier Alberta Florence

In occasione del Radicepura Garden Festival, in corso in Sicilia sino al 21 ottobre, si è svolta a Giarre, in provincia di Catania, la sfilata dell’atelier Alberta Florence, Un vero e proprio maggio della stilista toscana Giulia Mondolfi al paesaggio mediterraneo: dieci creazioni di haute couture tra i giardini del Parco botanico di Radicepura.

Pitti Fragranze 2017: tutti i numeri

Si è conclusa alla Stazione Leopolda (Firenze, 8-10 settembre 2017) la quindicesima edizione del salone evento di Pitti Fragranze con le migliori proposte della profumeria artistica del mondo, con numeri e feedback positivi sulla qualità degli operatori del settore che hanno partecipato e sulle novità presentate dagli espositori.

Pitti Fragranze 2017: appuntamento a Firenze per l’evento più profumato

Dall’8 all’11 settembre la Stazione Leopolda di Firenze sarà anche quest anno teatro di “Pitti Fragranze”, evento dedicato al mondo delle essenze, dei profumi e non solo. Glamour 2.0 non mancherà all’appuntamento naturalmente!

Da Firenze a New York: Curly Bags di Tiziana Randazzo

Appuntamento il 17 settembre dalle 17 alle 20 al 611 di Putnam Ave, Brooklyn, New York con CURLY BAGS, brand fiorentino di borse artigianali: la maison di Tiziana Randazzo sbarca nella grande mela e per la prima volta sarà protagonista all’interno della settimana della moda newyorkese con un esclusivo party.

La tua estate con Tommy Hilfiger collection

Il brand americano TOMMY HILFIGER ci ha stupito ancora una volta con la sua ricca collezione estiva!
Se ti stai programmando le vacanze estive, la collezione della Tommy Hilfiger fa al caso perché ti propone delle idee interessanti dove il ‘denim’ predomina e che potrai indossare in ogni occasione della giornata.

Carica di più...