Medea sfila al BINF Fashion Show per la MFW

Medea by Emanuela Venturi è uno dei brand che sfileranno alla XIV BINF Fashion Show, domani 22 settembre nella rinomata Piero della Francesca, al 55 a Milano. E’ un brand che fa della ‘sostenibilità’ la propria mission. Già nella nostra intervista (https://bit.ly/2mnmu2M) Davide Gambarotto, fondatore del Binf Business in Fashion, ha anticipato che una delle novità importanti di questa edizione di BINF è l’attenzione all’ambiente attraverso brand come Medea.

Nel cercare un maglione per mio figlio di 2 anni, lo scorso inverno, ho conosciuto casualmente i capi firmati Medea in un punto vendita per abbigliamento per bimbi, e sono rimasta colpita per i colori e per il caldo della lana.

La particolarità di questo brand? E’ un brand Made in Bolivia con il gusto italiano, perché da oltre 15 anni confeziona in Bolivia capi di abbigliamento in pregiata lana di alpaca. Medea riesce a stare al passo coi tempi, evolvendosi, grazie alla costante ricerca e una continua sperimentazione (https://modamedea.it/).

Ho avuto il piacere di intervistare la fondatrice del brand, Emanuela Venturi per scoprire quanto è emozionata di questo suo debutto alla MFW:

Emanuela, cosa ti ha spinto a partecipare alla siflata di BINF? “Mi è sembrata un’ottima opportunità per far conoscere il mio lavoro in un evento fashion: ‘sostenibilità’, e quindi attenzione all’ambiente, e ‘produzione artigianale’ di qualità sono alla base del processo di produzione dei miei capi”.

Puoi descrivermi in 3 aggettivi i capi Medea che sfileranno domani? “Colorati, unici e responsabili. ‘Colorati’ perché adoro i colori e mi piace usarli e mischiarli nei miei capi! Prevalentemente sono colori ‘naturali dell’alpaca’ che vanno dalla gamma dei grigi, ai marroni, cammello, bianco e nero, a cui aggiungo quelli tinti da me usando erbe, bacche, radici, cocciniglia, cortecce. ‘Unici’ perché i capi Medea sono realizzati a mano, utilizzando la lana di alpaca filata a mano, e quindi la produzione è tutta artigianale; inoltre il fatto che usi la tintura naturale significa che le tonalità ottenute non sono mai identiche tra loro e quindi praticamente è impossibile trovare due maglie identiche. Responsabili, in quanto realizzo capi eco sostenibili e che rispettano e valorizzano il lavoro delle artigiane con cui lavoro”.

Cosa ti aspetti da questa sfilata? “Sono stata contattata dal vostro blog, ho poi incontrato Davide a Milano che mi ha spiegato il progetto a cui fin da subito ho aderito perché questa collaborazione non si esaurisce nella sfilata ma si svilupperà nel lungo termine. Per cui spero sia un nuovo punto di partenza. Proprio per le caratteristiche artigianali che porto avanti da 15 anni con Medea, mi sono sempre immaginata che dovessi far sempre parte nella ‘nicchia’ dell’equo e solidale, anche se in realtà sono due parole che non ho mai usato per definirmi ‘chi sono’! Preferisco valorizzare il fatto che il team di persone che lavora in Medea è altamente professionale e con abilità manuali indiscutibili. Tutto questo viene ripagato quando i clienti sono soddisfatti e apprezzano il prodotto di qualità, che dura nel tempo. Quindi essere stata selezionata per partecipare a questa sfilata è per me un traguardo importante e perciò ringrazio Davide che ha creduto in quello che faccio e in Medea”.

In cosa il tuo brand si può definire sostenibile? “La lana di alpaca, proprio per le caratteristiche dell’animale e degli allevamenti nell’altipiano boliviano, è considerata biologica. E non necessitano certificazioni per dichiarare che è biologica! Gli alpaca vivono liberi sull’altipiano, mangiano quello che trovano a 4000 metri e vengono tosati manualmente con le forbici. L’alpaca ha in natura più di 20 tonalità naturali. A questi ho aggiunto i miei colori usando la tradizione della tintura naturale tipica della zona. Tintura naturale che non inquina perché uso le piante e quindi i residui sono vegetali. Ci tengo a precisare che acquisto la lana da una cooperativa di allevatori dell’altipiano boliviano, quindi direttamente dal produttore, senza intermediari. La produzione avviene o a mano o con le macchine da maglieria. Ogni capo è cucito a mano e gli scarti della produzione sono davvero minimi”.

Ti ringrazio Emanuela per questa bella intervista e per quanta passione metti nel tuo lavoro. Ogni volta che parlo con te, scopro sempre dettagli nuovi su Medea.

Non ci resta che aspettare domani per scoprire i capi Medea che sfileranno al BINF Fashon Show.

Nella nostra photogallery, alcuni scatti di Emanuela, del suo team e di alcuni suoi capi colorati!

Abiti da sera e da cocktail per Eles Italia nella passerella del Nikki Beach a Porto Cervo

Eles Italia presenta una capsule collection al Nikki Beach Pop-Up Bar & Lounge Porto Cervo Waterfront composta da lussuosi abiti che mostrano la massima ‘cura dei dettagli’ e la grande ‘abilità sartoriale’ tipicamente made in Italy. Vestiti lunghi eleganti, semplici ma iconici, destinati a diventare timeless ed ai quali sono abbinate le cinture gioiello, le evening bags ed i bijoux: una tiara, un choker, un paio di orecchini o un anello scultura. I tessuti prevalenti sono chiffon, raso di seta, raso di cotone, voile e lavorazioni preziose in cristalli, gemme e Swarovski.

Le sorelle Silvia e Stefania Loriga hanno pensato a silhouette comode e da trasparenze, scollature ardite o più discrete per una donna moderna e raffinata che ama vivere il giorno come la notte.

Il mood magico degli abiti è che diventano ‘gipsy’ se indossati di giorno: un paio di occhiali da sole e un paio di sneakers trasformano, in un attimo, l’outfit elegante in un perfetto look di stile casual chic.

Eles Italia Boutique la trovi in Piazza del Principe a Porto Cervo o consulta il sito www.elesitalia.com

Per la sfilata, l’hair-styling è stato curato da Aldo Coppola Porto Cervo ed il make-up realizzato dal famoso Atelier Plumes Porto Cervo.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Dalla plastica al tessuto: scegli il tuo beachwear style di Ecoalf

Ecoalf è nato nel 2009 ed è un brand che punta tutto sulla sostenibiità! Grazie infatti a tecnologie d’avanguardia Ecoalf propone abbigliamento e accessori realizzati interamente con materiali riciclatiJavier Goyeneche, Presidente e fondatore del brand, ha pensato alle generazioni future e al mondo che lasceremo alla prossima generazione.

Nasce anche la Fondazione Ecoalf, un’organizzazione senza scopo di lucro, il cui “obiettivo principale è promuovere il recupero dei rifiuti, al fine di riciclarli, per evitare il loro impatto nocivo sull’ambiente, attraverso lo sviluppo e l’applicazione di nuove conoscenze scientifiche e tecnologiche” https://ecoalf.com/en/

Il primo grande progetto della Fondazione Ecoalf è Upcycling the Oceans, che ha avuto origine nel Mediterraneo (2015), con l’obiettivo di ripulire gli oceani dai rifiuti di plastica, per dare loro una ‘nuova vita’, attraverso l’economia circolare. Oggi la Fondazione coordina Upcycling the Oceans Spain con “Ecoembes” e Upcycling the Oceans Thailand con il supporto di “PTT Global Chemical” e del Governo della Thailandia. La Fondazione mira a replicare questo progetto in altre parti del mondo e perciò partecipa ad altre iniziative che interessano non solo la gestione dei rifiuti ma anche l’educazione ambientale e la ricerca e sviluppo.

Nell’ottobre 2016 la Fondazione Ecoalf ha avviato il progetto Upcycling the Oceans in Tailandia, con il supporto della “Tourism Authority of Thailand” e della società “PTT Global Chemical Public”. Sono tanti gli obiettivi che questo progetto si pone; tra questi, l’aver individuato diverse aziende locali con cui svolgere il processo di trasformazione dei rifiuti in tessuti.

Tra la collezione thailandese, Glamour2.0 ti mostra le comode sneakers e la  washbag, molto utili per le tue giornate estive.

Se vuoi contattare la Fondazione Ecoalf, o vuoi altre informazioni sui loro progetti, puoi andare sul sito https://ecoalf.com/en/

Arriva l’estate per Pomandère

Non è la prima volta che parliamo del brand Pomandère. Ci piace la sua filosofia:

“voglia di diventare grandi senza strafare, entusiasmo e fiducia in un prodotto che sa raccontarsi e imporsi da solo” (www.pomandere.com)

Se scegli un capo Pomandère scegli il comfort e la femminilità, senza troppo eccedere o essere provocante. I tessuti si caratterizzano per essere naturali e dalla lavorazione accurata. Il suo pezzo forte rimane la camicia maschile rivisitata, per poi arrivare al capo spalla, gonne e pantaloni, fino agli accessori.

Anche la collezione SS19 rispecchia il carattere sobrio ma elegante del brand. E Glamour2.0 ha scelto per te alcuni dei suoi modelli.

Bags and shoes per il tuo San Valentino!

… proseguiamo con i nostri consigli per un’idea regalo per San Valentino, proponendovi la passione e l’amore che i due brand Danié Made in Sicily e Le Gabrielle shoes riescono a trasmettere con le loro creazioni e quindi adatti per questo giorno particolare.

Danié Made in Sicily propone una coffa in pizzo e cotone con secchi e decori in metallo dorato, nappina dorata con cristalli e charms in ceramica di Caltagirone decorato oro 24k www.daniemadeinsicily.it

Le Gabrielle invece propone degli zoccoli Ecate, in pelle di vitello e cavallino, con ornamenti in argento placati oro; le stelle ed il cuore sono dipinti a mano con colori ecologici. Sempre per Le Gabrielle, interessante è la linea Morgana: una collezione magica, interpretata proprio dalla “sinuosità della pantera” che, per le sue caratteristiche – pelliccia nera e occhi penetranti, uniti dal portamento – diventa simbolo di una donna ammaliante e seduttrice. Gli zoccoli Le Gabrielle Morgana sono realizzati in legno di tiglio e pelle; i disegni sono dipinti a mano con colori ecologici e le applicazioni sono in pietre dure, Swarovski e decorazioni in argento. www.legabrielle.com

 

 

 

Se vi siete persi le nostre info su Danié Made in Sicily, clicca su https://bit.ly/2mGVxny 

… a questo punto non ci rimane altro che augurarvi Buon San Valentino!

L’intimo di CasaGIN che sprigiona energia e benessere per il tuo corpo

CasaGIN è un giovane brand italiano, fondato nel 2017 a Padova da Daniela Prandin. Yoga, lingue e culture orientali, l’eco-friendly sono le passioni che Daniela è riuscita a ricreare nel suo brand, incrociando ‘armonia e benessere’, per uno stile di vita sostenibile e consapevole, senza mai dimenticare la cura per il proprio corpo.

Se indossando un capo firmato CasaGIN proverai un certo benessere e un’energia positiva, l’obiettivo del brand è raggiunto!

I valori di CasaGIN sono tre:

Genuino = i fornitori sono a km 0, perché ogni fase di produzione è svolta in aziende locali etiche

Innovativo = andare oltre, esplorare, con l’obiettivo di limitare l’inquinamento e gli sprechi

Naturale = tutti i filati derivano da tessuti naturali, realizzati secondo procedimenti ecosostenibili

… perché al centro c’è la persona!

E infatti non è un caso che il brand ha esordito con l’ ‘intimo’, che entra in contatto con la pelle e con le parti più delicate del nostro corpo. Le collezioni donna, uomo e bambino non sono stagionali ma durano nel tempo, allontanandosi dalla logica del fast fashion e dell’ “usa e getta”, per offrire al cliente un prodotto qualitativo, atossico, duraturo e riutilizzabile nel tempo.

Tutti i prodotti sono 100% Made in Italy, realizzati con filati di fibre vegetali biodegradabili di legno di faggio e foglia di eucalipto delicate sulla pelle e sicure per l’ambiente. E’ stata inoltre eliminata la plastica, ridotto al minimo l’utilizzo della carta e studiato modalità di riutilizzo dell’intero packaging. E’animal friendly’, per cui tutti i capi non contengono pelliccia, piume o pelle di origine animale.

 CasaGIN, l’abbigliamento che fa stare bene! è adatto al tempo libero e allo sport, come yoga, pilates, trekking e per gli sport invernali: dalle t-shirt alle canotte, agli slip, dolcevita, leggings, joggings o calzini, prodotti da materiali morbidi, traspiranti, anallergici, resistenti e certificati OEKO-TEX®, ovvero privi di sostanze nocive alla salute. Sono altamente indicati per chi ha la pelle molto sensibile o soffre di patologie dermatologiche.

CasaGIN nasce con lo shop online e successivamente allargata anche a rivenditori autorizzati; nel sito trovi tutte le novità del brand http://www.casagin.com e altre curiosità nel living, per la tua quotidianità.

 

 

I cappelli Montegallo 100% in paglia naturale per la tua primavera estate

Nelle Marche, considerato il più importante distretto del cappello a livello italiano e internazionale, si trova Montegallo http://www.montegallo.eu/it/ con le sue creazioni rigorosamente lavorate a mano dai maestri cappellai marchigiani, facendo tesoro dei segreti di una tradizione centenaria: la lavorazione artigiana del cappello di paglia intrecciata.

I cappelli Montegallo si rivolgono a “donne cosmopolite, ricercate, appassionate e divertenti” che amano accessori unici, ma ricchi di dettagli, perché sono personalizzati. In cosa si distingue un cappello Montegallo? Per l’ ‘eleganza’, la ‘semplicità’, e per quel tocco di ‘stravaganza’ che lo rende esclusivo.

I “best seller” sono i modelli “Rossella”, “Lady Texan” e il modello “Texan fringe Saint Tropez”: tutti in paglia 100% naturale. Ciò che li distingue è la lavorazione e il design.

 

I modelli “Rossella” e “Lady Texan” sono intrecciati e cuciti a mano, con una “falda straordinaria 24 cm, morbida” nel primo modello, mentre è rigida e larga per il modello “Lady Texan”.

Il modello “Saint Tropez” invece ha il cinturino in cuoio, una falda, con frange, medio larga, semirigida e con ferretto modellabile

 

 

 

 

 

 

 

A voi, alcune creazioni SS19 di Montegallo!

 

Il Giardino planetario: la collezione SS19 di Loredana Roccasalva

“Il Giardino Planetario” è la collezione SS19 di Loredana Roccasalva che prende spunto da MANIFESTA 12, biennale di arte contemporanea che quest’anno ha scelto come sede Palermo.

Fusione

Inclusione

Sovrapposizione

sono i temi-chiave di questa collezione.

Immaginiamo … una passeggiata nel ‘giardino planetario’, dal paesaggio surreale, che porta al MuLINO, una fabbrica dismessa degli anni ’50 che sarà protagonista di un progetto di riqualificazione, a cura della stessa designer, per diventare un’area LAB mèta di “future fusioni e incontri planetari”. In tal senso, il Giardino planetario diventa una metafora della contaminazione e della trasformazione della materia prima del “granaio” in nuova essenza. Diventa la location per immortalare gli outfit di questa nuova collezione “in immagini senza tempo e legare il prodotto ai luoghi della sua trasformazione”.

E quindi, “i plissée rendono le forme più armoniche e sinuose, le gonne descrivono l’alternarsi dei volumi di questo giardino, a volte vaporose e rigogliose e altre, invece, fluide ed essenziali”.

 

I tessuti ritornano alla natura con filati naturali come, appunto, il plissée di georgette, oppure il lino bianco o naturale spalmato oro e ricamato, il broccato di cotone stampato con la fantasia del giardino planetario, l’organza di seta e per finire il tessuto con lavorazioni a forma di petali tagliato a laser. I fili di grano sono le lavorazioni protagoniste della collezione in chiffon di seta pieghettato e per i top in tulle di cotone. I colletti diventano preziosi accessori interscambiabili e i polsini hanno un design che sembrano bracciali di stoffa.

Le nuance che tingono i capi sono il rosso hibiscus intenso baciato dal sole, il bianco “profumoso” del gelsomino arabo, il nero profondo delle notti estive, l’oro che riecheggia le distese dei campi di grano a giugno, quando la terra sembra baciata dai raggi del sole.

“Nella fantasia del Giardino planetario i verdi del bosco si mischiano ad infiorescenze dal sapore tropicale”.

Per ripercorrere la storia di Loredana Roccasalva vi rimandiamo ad alcuni nostri articoli https://bit.ly/2H978ZG https://bit.ly/2VJHDBG mentre per visitare il sito del brand http://www.loredanaroccasalva.it/

 

Nella nostra photogallery alcuni capi della collezione SS19 del brand:

 

Capodanno glamour con gli accessori in oro e argento Danié Made in Sicily

Danié Made in Sicily gioca su paillettes e accessori sfavillanti per un look di Capodanno glamour, per una serata dove si può osare!

Oro e argento per brillare come una stella impreziosiscono le borse e i gioielli handcrafted firmate Danié Made in Sicily www.daniemadeinsicily.it come

la borsa Mediterraneo in lycra argento trapuntata ed ecopelliccia, manici in velluto e charm in ceramica di Caltagirone decorata in platino,

o come

la borsa Conca D’Oro in lycra dorata e ecopelliccia, manici in velluto e charms in ceramica di Caltagirone decorata oro 24k.

E per completare il tuo outfit,

orecchini Fico Oro in ceramica di Caltagirone decorata a mano

e

collana Fico Oro in argento 925 e ceramica di Caltagirone decorata oro 24k.

 

 

Lo stile di Pennyblack: moderno, sofisticato ma easy-to-wear

That’s All Folk è la capsule della collezione Autunno Inverno 2018 di Pennyblack, brand fondato nel 1978 per “soddisfare una donna moderna e sicura, che cerca uno stile sofisticato ma easy-to-wear, materiali raffinati e finiture accurate”.

In questa capsule collection si ritrovano i codici dell’heritage di Pennyblack, ovvero il classico stile Brtitish ma sempre attuale grazie a un percorso di rinnovamento fatto di nuove forme e volumi e con twist tutto folk che non passerà inosservato.

E’ una capsule collection che ci fa riscoprire il legame con la natura, che ci riporta ai rivoluzionari anni ‘70 con giochi di proporzioni e sovrapposizioni per un nuovo stile casual e rilassato. Micro fiori bohémienne, tessuti fluidi e leggeri, velluto liscio o a costine sono alcune delle caratteristiche di That’s All Folk. I colori si fanno più grintosi: amaranto, giallo ocra, cammello e marrone bruciato.

Prima di accorrere sul sito http://www.pennyblack.com  per scoprire le novità della collezione Pennyblack, soffermati sulla nostra photogallery!

Carica di più...